massoterapia

La massoterapia è il massaggio terapeutico dei muscoli e dei tessuti connettivali, praticato con le mani e volto principalmente a prevenire le malattie dell’apparato muscolo-scheletrico o riabilitare i soggetti che ne sono affetti.

Le principali condizioni per le quali la massoterapia trova applicazione sono: il dolore muscolare, la muscolatura contratta, gli indurimenti e contratture tendinei, la ritenzione idrica, lo stress psichico e la cellulite. È il medico che valutando la situazione del paziente può prescrivere uno o più cicli di massoterapia volto a rimediare le condizioni appena elencate.
La massoterapia è da considerarsi una pratica a basso rischio di complicanze. Presenta tuttavia alcune controindicazioni, che impediscono il suo svolgimento, come lo stato della gravidanza, i disturbi della coagulazione, le fratture, le lesioni cutanee, le infezioni cutanee e i tumori.

IL MASSOTERAPISTA

La massoterapia è, come detto, il massaggio terapeutico, ovvero eseguito dietro precisa prescrizione medica. Il professionista a cui affidarsi in caso di prescrizione di massoterapia è il Massaggiatore Capo Bagnino degli stabilimenti idroterapici.

Chi si intende con questo nome un po’ datato?
Il Massaggiatore CB è una figura che riunisce due professionalità: il massaggiatore e l’idroterapista, ovvero colui che effettua cure termali come inalazioni e fangoterapia (Capo Bagnino deriva infatti da ‘bagni’, vecchio nome per le attuali terme).

Il Massaggiatore CB è la figura inserita nell’elenco delle professioni del Ministero della Salute fra le Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie, abilitate quindi ad operare appunto dietro prescrizione medica, ma anche in autonomia per quanto riguarda i massaggi a fine preventivi, come massaggi benessere o sportivi.

Il MCB è quindi in grado di eseguire sia terapie per traumi o patologie specifiche, sia trattamenti per la prevenzione di infortuni, sia trattamenti benessere come massaggi rilassanti e drenanti.
Anche i massaggi benessere hanno ovviamente la loro importanza, sono i massaggi che chiunque di noi può prenotare in qualsiasi momento, per distendere la muscolatura, sentire i propri muscoli più sciolti, eliminare un po’ di stanchezza e ricominciare con nuova energia!

RICONOSCERE I BENEFICI DEI MASSAGGI

Il massaggio fa bene: aiuta il corpo a mantenersi giovane ed efficiente nel tempo. La pelle quando è oliata elimina molte delle tossine e delle scorie sottocutanee, ringiovanendosi e diventando più luminosa.
I muscoli stessi vengono ossigenati, tonificati e liberati da tensioni accumulate sia a causa di una vita stressante, sia da emozioni negative che ci hanno irrigidito e bloccato.

I nostri movimenti diventano più agili e sciolti, ci sentiamo più liberi e leggeri.
I massaggi inoltre migliorano la qualità del sonno, aiutano la circolazione linfatica a purificare il nostro organismo da ristagni di scorie e tossine, innalzando di conseguenza la qualità di nutrimento delle cellule e migliorando la circolazione sanguigna apportando una maggiore quantità di ossigeno e nutrimento a tutti i tessuti.

Il massaggio aiuta a prendere contatto con le proprie emozioni e a liberarsi da quelle negative, impedendo che queste vadano a destabilizzare i nostri organi e visceri causando nel tempo conseguenze spiacevoli.

Vivendo in una società competitiva e dai ritmi frenetici, avere un massaggio prenotato significa stabilire un tempo privilegiato per sé, per eliminare stress, riprendere contatto con sé stessi ed il proprio corpo e riappropriarsi dei propri ritmi naturali.

Ricevere un massaggio con regolarità permette di mantenere costanti nel tempo i benefici dei massaggi, anzi i risultati saranno amplificati seduta dopo seduta. Il massaggio diventa un aiuto efficace, si impara a riconoscerne i benefici e ad accorgersi della differenza del nostro organismo quando viene trattato con cura.

Chi riceve un massaggio con regolarità sta facendo ‘prevenzione’: rafforza le difese immunitarie, è meno soggetto a problematiche fisiche e mantiene il proprio corpo in salute nel tempo.

Il consiglio è ritagliarsi del tempo per sé, una volta a settimana, una volta al mese, come si preferisce, che permetta di ritornare in ascolto del proprio corpo, per vivere poi più serenamente anche il resto della nostra quotidianità.

La cultura del massaggio si è un po’ persa nella società odierna, ma spero di avervi trasmesso un po’ di curiosità per provare ad affidarvi alle mani di un professionista, che sappia riconoscere le vostre necessità.

Prova a fissare il tuo primo appuntamento, tentare non nuoce, soprattutto quando si parla di benessere.

Mattia Dusatti
MCB – Massaggiatore Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *