Natale dieta

Seguire un percorso dietetico richiede impegno e costanza per ottenere dei risultati che possano poi rimanere duraturi nel tempo.

Ci sono però alcuni periodi in cui risulta più difficile seguire o iniziare un percorso per una sana alimentazione. Tra questi periodi rientrano sicuramente le festività natalizie.

Come comportarsi allora in questo periodo dal punto di vista alimentare? Ci sono dei suggerimenti pratici che possono semplificare le nostre scelte a tavola? Vediamo insieme come affrontare questi giorni di festa in modo sereno anche da questo punto di vista, così importante.

Concedersi qualche giorno libero dalla dieta è fondamentale durante le festività

Sì proprio così! Per vivere serenamente una dieta, ogni tanto bisogna concedersi qualche strappo alla regola. Lo stesso vale durante il periodo natalizio: concedersi due o tre giorni “liberi” è molto importante e si evita così di vivere la dieta come una privazione.

Questi due o tre giorni liberi dalla dieta, potrebbero coincidere con le feste in cui i pasti sono più ricchi, come per esempio la vigilia di Natale, Natale e San Silvestro. In questi giorni scelti possiamo non seguire la dieta e mangiare liberamente. Questo significa che si può assaggiare un po’ di tutto, non è necessario preparare pasti differenziati per chi sta seguendo uno schema dietetico: tutti potranno mangiare ciò che viene preparato senza dover pensare a pesare il cibo.

Anche in questi giorni liberi però, è importante fare scelte di buon senso, per evitare che, al termine del periodo delle festività, si possano avere dalle amare scoperte, legate all’aumento di peso. Ecco allora alcuni esempi pratici per vivere sì l’alimentazione in modo libero nei giorni scelti, ma facendo in modo di non avere delusioni poi a distanza di alcune settimane e dover ricominciare daccapo i sacrifici della dieta.

Nei due o tre giorni scelti, per esempio, abbiamo già detto che non servirà un menù a parte per chi sta seguendo un percorso dietetico. È importante però mangiare solo ed esclusivamente al pasto. È bene evitare invece di continuare a mangiucchiare durante tutta la giornata o questo corrisponderà quasi certamente ad un introito calorico eccessivo. Anche perché, come abbiamo visto nei giorni precedenti, i cibi di piccole dimensioni che si prestano bene a continuare a stuzzicare, come per esempio, frutta secca e dolci vari, sono anche cibi che, se consumati in quantità eccessiva, apportano sicuramente calorie in eccesso al nostro corpo.

Un’altra attenzione da avere è quella di non riutilizzare gli avanzi nei giorni successivi o, a questo punto, i giorni liberi dalla dieta non saranno più solo due o tre ma diventeranno troppi, con i rischi di cui si parlava in precedenza.

Attenzione però: questo non significa che si debba sprecare il cibo avanzato! Ci sarà sempre qualche parente, amico o vicino che si proporrà per finire il cibo rimasto! Chi invece sta seguendo un regime dietetico, è meglio non consumi le portate avanzate.

Quale alimentazione adottare invece nei giorni vicini alle festività?

Abbiamo stabilito come sia importante, anche dal punto di vista sociale, prendersi due o giorni liberi dalla dieta durante il periodo delle festività natalizie. Come alimentarsi però nei giorni vicini a queste feste?

È importante, fin dai giorni immediatamente successivi alle festività scelte, riprendere una sana e corretta alimentazione, scegliendo dei metodi di cottura sani, senza esagerare con i condimenti e le quantità. Questo può servire per tenere sotto controllo l’alimentazione.

A volte però, ritornare ad un’alimentazione controllata può essere più difficile del previsto. Abbandonare proprio in questo momento i propri obiettivi, può contribuire a far nascere in noi un senso di delusione e scontentezza, che potrebbe trasformarsi ben presto in pentimento. Per riprendere quindi una corretta alimentazione, potrebbe essere d’aiuto orientarsi verso nuovi ingredienti, sperimentati poco o non abituali nella nostra alimentazione. Per esempio, scegliere farine integrali per cucinare il cibo, trasformare le verdure nelle protagoniste del piatto, usare aromi nuovi, abbinare la frutta ai piatti salati.

Dobbiamo ricordare che seguire una dieta, significa sì cambiare alcune abitudini alimentari, ma bisogna avere anche una buona dose di fantasia per non cadere nella monotonia di preparare sempre i soliti cibi, che ben presto ci faranno sentire stanchi e insoddisfatti della nostra alimentazione.

Un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione è senza dubbio lo sport, momento molto importante da associare ad ogni dieta: durante il periodo delle festività lo sport non deve andare in vacanza. Può anzi essere occasione per passare del tempo insieme alla famiglia e agli amici, svolgendo attività importanti per il nostro corpo e la nostra mente. Una camminata in compagnia, o qualsiasi altro esercizio fisico svolto con altre persone, aiuta a sentire meno la fatica e portare avanti gli obiettivi.

Assolutamente vietato invece saltare i pasti e digiunare. Si tratta di un comportamento che genera stress per il nostro corpo e determina uno stato di agitazione e insoddisfazione. Spesso digiunare si traduce con un aumento della fame, che ci porterà a desiderare oltre modo il cibo, soprattutto quello ricco di zuccheri e grassi. È meglio quindi seguire i pasti indicati per noi nella dieta, senza rischiare di cedere al consumo di cibo poco salutare per compensare il digiuno. Insomma, no al digiuno, anche se si decide di concedersi i famosi due o tre giorni di libertà dalla dieta.

In conclusione, seguire una dieta durante il periodo delle festività può essere difficoltoso. È una buona idea sospendere la dieta per alcuni giorni in cui il buon cibo, le tradizioni culinarie e la compagnia a tavola la fanno da padrona, utilizzando però sempre il buon senso per gestire l’alimentazione. Una volta passati i giorni vicini alle festività la dieta va ripresa, giocando con la fantasia, ingredienti nuovi e sapori invitanti per non cadere in un’alimentazione monotona.

È fondamentale seguire il percorso di dieta con un professionista, che sappia aiutarvi nella scelta di pasti sani e bilanciati, che adatti la dieta al vostro stato di salute e che possa darvi sostegno anche nei momenti più delicati.

Se cercate un percorso alimentare sano e personalizzato per le vostre esigenze, potete contattarmi alla mail dietista.pesenti@libero.it. Trovate anche spunti per una sana alimentazione sui nostri canali social, che potete condividere e commentare, facendo le vostre domande. Vi risponderò presto!

Tanti auguri per un sereno Natale

Dietista Pesenti Federica  

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *